Le tante virtù del tarassaco

Le tante virtù del Tarassaco

(essenza floreale dei fiori californiani: Dandelion)

Il Tarassaco appartiene alla famiglia delle composite ed è una delle piante commestibili-officinali più note e più raccolte; stimola la funzione epatica, è un amaro-tonico diuretico.

Questa pianta erbacea perenne è diffusa ovunque; è chiamata anche “dente di leone” per la dentatura delle foglie paragonata ai denti di leone, oppure ”soffione” perché i fiori, a maturità, si trasformano in globi bianchi formati da numerosi acheni con pappo piumoso, i quali si distaccano al minimo soffio.

Il Tarassaco è utilizzato come generica “cura primaverile depurativa”. Due manciate di radici spezzettate bollite in un litro d’acqua sgombrano il sangue da scorie e depurano il fegato.

Le foglie giovani si mangiano in insalata.

Ecco un elenco abbastanza completo delle sostanze contenute nella pianta intera: inulina, vitamina A, del gruppo B, C, PP, zuccheri, tannini, colina, aminoacidi, sali di Calcio, Potassio, Magnesio, Silicio, Fosforo.

Il Tarassaco mostra la sua vitalità nella forte e profonda radice laticifera, nello slancio verticale del gambo e nel suo fiore giallo che s’illumina alla luce del sole.

L’essenza del fiore Dandelion, secondo Katz e Kaminski, si consiglia alle persone che hanno un intenso amore per la vita e ardenti propositi, ma che non sono sintonizzate col proprio Sé Superiore. Questo squilibrio genera tensione, soprattutto a livello muscolare.

Il Fiore riesce a bilanciare il desiderio di ambizione e le richieste fatte dall’anima.

Merita attenzione anche l’applicazione di Dandelion in una soluzione oleosa (esiste gìà in commercio) per donare maggiore elasticità, per allentare e per dare capacità di lasciare andare.

La terapia floreale agisce su tutti i livelli, anche quello fisico. La disarmonia che si crea tra anima e corpo tende a cristallizzare l’energia, quindi si prende in considerazione l’uso locale dell’olio per ogni tipo di contrattura e per l’eliminazione di liquidi ristagnanti.

Valeria Romanini

(Erborista – Floriterapeuta)