FIORI DI BACH: UN CONSIGLIO FLORI-OLISTICO PER L’INVERNO

Crab Apple particolarmente indicato contro le secrezioni, virus e batteriL’inverno porta il buio, il freddo, le piogge, la neve, ma anche tante ore al chiuso; un ottimo “terreno” per i virus influenzali, che si manifestano con una vasta sintomatologia, dal mal di gola alla cefalea, alla tosse, al raffreddore, ai dolori osteomuscolari, ai problemi gastrointestinali, alla febbre.

La vera causa della malattia, però, non è il virus o l’inverno ma una “disponibilità” ad ammalarsi per diversi motivi: magari il troppo lavoro, del quale tendono a caricarsi le personalità Oak con la loro infinita voglia di fare, sfruttando la propria notevole capacità di resistenza. Solo un Oak lavora ancora con 39 gradi di febbre e non riconosce i propri limiti fisici. A rischio sono anche i soggetti Olive, con la grande stanchezza dopo il troppo lavoro e la voglia di dormire e di riposo, e i Centaury, per la loro iperdisponibilità e l’incapacità di prendersi il proprio spazio.
Il bisogno di riposo può portare al rifiuto della realtà e causare lo stato d’animo di Clematis (sogni e fantasticherie di un mondo migliore), che a lungo andare indebolisce le difese. Se non sarete capaci di fermarvi anche per poco, sarà l’influenza a costringervi a farlo e a restare al caldo. Per questo non finiremo mai di consigliare, nei periodi di stanchezza, di assumere come prevenzione il proprio fiore caratteriale prima del totale affaticamento, per imparare a fare delle pause o prendersi un po’ di spazio per se stessi.

Chi invece è già arrivato oltre le riserve e rischia un esaurimento, dovrebbe prepararsi una combinazione di Rescue insieme ai fiori che rispondono di più alla causa del malessere, senza rinunciare comunque a qualche giorno di riposo. La fase catarrale dell’influenza e il pericolo di contagio offrono l’occasione di prendere. le distanze, quasi dicendo “statemi lontano”. Crab Apple è particolarmente indicato contro le secrezioni e le “invasioni” di virus e batteri. I sintomi dell’influenza sono spesso preceduti da un grande desiderio di tornare a casa, al “nido” che sembra lontano. La nostalgia per il calore e l’affetto la ritroviamo nello stato Honeysuckle, che è consigliato in queste occasioni.
La difficoltà di adattamento nel carattere di una persona può causare una ipersensibilità al clima, al freddo, all’umido, all’inquinamento.
Walnut sviluppa la nostra protezione nell’ambiente e consente di vivere meglio i cambiamenti nel clima ma anche nella vita.

Da non dimenticare che secondo Dethlefsen l’influenza con la febbre è simbolicamente un’infiammazione nel corpo legata a un conflitto non vissuto emotivamente che ci causa appunto la “disponibilità” ad ammalarci.

Le paure creano una costrizione nell’organismo e indeboliscono la nostra difesa. Così la paura del virus e dell’epidemia sembra quasi richiamare e attirare l’influenza, in questi casi si consiglia Mimulus per vincere gli eccessivi timori e trovare fiducia e coraggio. Ogni conflitto superato rinforza il nostro sistema immunitario, come ogni febbre debellata infonde più sicurezza di sé per muoversi nel mondo.

Gabi Krause