UN PO' DI CORAGGIO PER VIVERE MEGLIO

Un proverbio cinese dice: “la paura bussa alla porta, la fede la apre e non c’è nessuno”. La salute del corpo dipende dallo stato d’animo e le variazioni dell’umore e dei sentimenti indicano i rimedi floreali adatti indipendentemente dal problema organico. “Curare la personalità e non la malattia”.
Ci sono diversi tipi di paure e Bach ci indica per ognuna il rimedio floreale adatto per crescere interiormente e sviluppare la virtù opposta.

Mimulus, che vive lungo le rive dei ruscelli, è uno dei primi fiori scoperti dal medico gallese nel 1928. Chi ha bisogno di Mimulus è la persona timida che soffre delle paure della vita quotidiana, paure concrete, reali, come quella degli animali, dell’acqua, della malattia, di certe persone, di affrontare nuove situazioni. “Temiamo quelle cose che non comprendiamo, che non ci piacciono o che odiamo”, scrive Philip M. Chancellor ne “I Fiori di Bach” (ed. Armenia).
Comprensione e coraggio sono le grandi qualità positive che si sviluppano assumendo Mimulus.
Stato d’animo, quello di Mimulus, da non confondere con le paure di coloro che si ritengono inferiori, di poco valore e che temono di fallire.
E’ l’insicurezza che crea questo disagio e corrisponde al fiore Larch. Il tipo Larch si sottomette facilmente e spesso cede prima di affrontare una prova, perché non si sente all’altezza e perciò pensa di fallire.
Un’altra paura è quella di commettere errori unita alla smania di volere essere perfetto a tutti i costi e con la tendenza ad un’eccessiva autocritica: può provocare insonnia ed ansia.
Pine libera questi comportamenti e offre la possibilità di fare anche qualche errore che in questo caso risulta positivo.
Il rimedio per la paura terribile, incontrollabile, il panico e il terrore che conduce alla paralisi mentale ed al blocco fisico è Rock Rose.
Il paziente è molto spaventato, vive l’angoscia della morte insieme con una serie di sensazioni corporee che moltiplicano il terrore. Questo stato d’animo, che provoca anche reazioni fisiche (tachicardia, sudorazioni, senso di soffocamento e di mancamento, vertigini) può sorprenderci tra la folla, nella notte, a causa di un incubo, per la paura di perdere una persona oppure, inspiegabilmente, all’improvviso, senza una precisa ragione, E’ un disturbo che può nascere dopo un accumulo di notevole stress o dopo un trauma. Rock Rose aiuta a riprendere contatto con il nostro lato creativo che ci offre altre soluzioni meno dolorose. Pian piano il fiore crea distacco dall’ambiente  o dalla situazione che terrorizza e mette in condizioni di dominare la paura, che rimane spesso ancora per un certo periodo sotto forma di paura della paura.
Star of Betlehem, invece, ci aiuta a superare un trauma  di qualsiasi natura e può essere indicato anche in caso di “blocchi” provocati da pesanti critiche da parte di un superiore, di un genitore o comunque di una persona di autorità.
La paura Cherry Plum è quella di perdere il controllo, di impazzire, o di fare del male. Può diventare una fissazione e tende all’ossessione. Il fiore insegna ad essere se stessi e spontanei. Nello stato d’animo negativo si è molto tesi. E’ un bambino Cherry Plum quello a cui viene chiesto spesso un comportamento troppo controllato e disciplinato; se il piccolo non riesce ad esprimersi spontaneamente, può esplodere in attacchi di rabbia senza motivo. La paura su lasciarsi andare alle proprie emozioni può provocare anche incubi, balbuzie, enuresi.
Le paure vaghe ed inspiegabili le troviamo invece nello stato d’animo negativo di Aspen.
Legato all’ignoto, al soprannaturale, a vaghe percezioni di presenze, sensazioni di presagio che qualcosa di terribile sta per accadere. L’aspetto positivo secondo Bach in “Guarisci te stesso”, (Guarire con i Fiori, ed. Ipsa), si manifesta rendendo le persone “…senza paura, perché sanno che il potere universale dell’amore si trova dietro ogni cosa. Una volta che ce ne rendiamo conto ci troviamo al di là dell’apprensione, la preoccupazione o la paura, al di là di tutto tranne della gioia di vivere”.
Una grande sensibilità per l’ambiente, la percezione di tensione e di paure, causano questa sensazione inspiegabile che spesso provoca incubi notturni. Non si è in grado di elaborare ciò che si percepisce mentre assumendo Aspen si aumenta tale capacità.
Red Chestnut è il fiore per chi si preoccupa eccessivamente per i propri cari immaginandosi disgrazie e tende a soffocare gli altri con la sua apprensione, creando la propria e l’altrui infelicità. Bach scrive in “Guarisci te stesso”: “Quasi in ogni famiglia genitori e figli elevano da se stessi delle prigioni partendo de sentimenti assolutamente falsi e da una concezione errata dei rapporti che dovrebbero esistere tra di loro”.
Invece di proiettare le nostre insicurezze possiamo imparare a sperare il meglio per l’altro e a sviluppare la capacità del pensiero positivo. Sciogliendo il rapporto simbiotico con i figli in modo che possano affrontare la propria vita.

Gabriele Krause